FANDOM


Road Warrior Hawk
190px-Roadwarriorhawk_1_full.png
Statistiche
Ring Names Hawk Warrior
Hawk
Road Warrior Hawk
Warrior Hawk
Crusher Haig
Altezza 6 ft 3 in (191 cm)
Peso 275 lbs (125 kg)
Nato 12 settembre 1957
Minneapolis, Minnesota
Morto 19 ottobre 2003 (46 anni)
Indian Rocks Beach, Florida
Residenza
Provenienza Chicago, Illinois
Allenato da Eddie Sharkey
Debutto 1983
Ritiro

Michael James Hegstrand (12 settembre 1957-19 ottobre 2003), meglio conosciuto come Road Warrior Hawk, è stato un wrestler statunitense. E' conosciuto per la sua permanenza presso la World Championship Wrestling (WCW) e la World Wrestling Federation (WWF) dove era il componente di uno dei più grandi tag team di sempre, i Road Warriors o Legion of Doom assieme a Road Warrior Animal.

Nel corso della sua carriera ha conquistato per una volta i NWA World Tag Team Championship e per due volte i WWF Tag Team Championship. E' entrato a far parte della WWE Hall of Fame nel 2011 come membro dei Legion of Doom.

Carriera nel wrestling

Gli esordi (1976-1985)

Hegstrand viene notato per il suo fisico da Eddie Sharkey, un allenatore di wrestling. Hegstrand viene allenato insieme a Joe Laurinaitis, Curt Hennig, Rick Rude e Barry Darsow. Hegstrand e Laurinaitis cominciano la loro carriera in tag team, cambiando ringname rispettivamente in Hawk e Animal, facendosi chiamare Legion of Doom. I due si rasano i capelli in modo strano e cominciano ad indossare collari da cani, spalline con gli spilli e a dipingersi il viso. La loro squadra si è rivelata di successo, lottando anche nella American Wrestling Association e nella New Japan Pro Wrestling, vincendo titoli ovunque.

Jim Crockette Promotions / World Championship Wrestling (1986-1990)

Il loro stile duro di lotta, le loro vittorie e il loro atteggiamento rendono i Road Warriors beniamini del pubblico, anche da heel. Il team si divide tra AWA e la Jim Crockette Promotions, affiliata alla National Wrestling Alliance. I Road Warriors abbandonano definitivamente la AWA per la Jim Crockette Promotions, firmando un contratto economicamente vantaggioso. Il team vince l'inaugurale Jim Crockette Sr. Memorial Cup, feudando contro i Four Horsemen e il Russian Team. Nel 1988, i Road Warriors iniziano un brutale feud con The Powers of Pain (The Barbarian e The Warlord), l'unico team in grado di contrastarli. The Powers of Pain infortunano il partner di Hawk, Animal, ad un occhio durante una gara di sollevamento pesi. Il feud viene bruscamente interrotto quando The Powers of Pain lasciano la NWA dopo aver scoperto di dover affrontare i Road Warriors in una serie di Scaffold Match, non volendo rischiare infortuni. Verso la fine del 1988, i Road Warriors conquistano i NWA World Tag Team Championship sconfiggendo The Midnight Express (Bobby Eaton e Stan Lane). Perdono i titoli a Clash of Champions VI contro Mike Rotunda e Steve Williams, quando l'arbitro Teddy Long li truffa contando molto velocemente il pin. Nel loro ultimo anno in NWA, feudano con il Varsity Club, lasciando la federazione nell'estate del 1990.

World Wrestling Federation (1990-1992)

I Road Warriors firmano immediatamente con la World Wrestling Federation e iniziano un feud con i Demolition (Ax e Smash). Ax, a causa della sua scarsa salute, viene sostituito da Crush, ma il feud non è all'altezza delle aspettative. A SummerSlam 1991, i Road Warriors conquistano i WWF Tag Team Championship contro i Nasty Boys (Brian Knobbs e Jerry Sags) in uno Street Fight Match. Perdono i titoli dopo otto mesi il 7 febbraio 1992 contro i Money Inc. (Ted DiBiase e Irwin R. Schyster). Dopo aver perso i titoli, scompaiono per un po' dalle scene per poi ritornare con Paul Ellering come manager e un manichino di legno chiamato Rocco. Ad entrambi i Road non piace la gimmick loro assegnata. Ciò ha portato Hawk a lasciare la WWF, lasciando Animal da solo dopo nove anni insieme.

New Japan Pro Wrestling e ritorno in World Championship Wrestling (1992-1995)

Entra a far parte della New Japan Pro Wrestling, dove forma un tag team con Kensuke Sasaki facendosi chiamare Hell Raisers, con Sasaki che comincia a dipingersi il viso e a farsi chiamare Power Warrior. I due dominano la categoria tag team della NJPW, riuscendo a vincere per due volte l'IWGP Tag Team Championship. Nell'agosto del 1993, Hawk fa apparizioni sporadiche per la World Championship Wrestling, prima come partner misterioso di Dustin Rhodes a Clash of Champions XXIV e poi come partner di Rhodes, quando Davey Boy Smith lascia la compagnia. Hawk lascia la WCW prima di Starrcade 1993. Ritorna in WCW nel maggio 1995. Nel giugno dello stesso anno, aiuta Sting nella faida contro Meng e Kurasawa. Durante un incontro, Kurasawa gli rompe il braccio (in realtà, per lasciar riposare Hawk), infortunandolo.