FANDOM


Curt Hennig
190px-Curthennig_1_full.png
Statistiche
Ring Names Curt Hennig
Mr. Perfect
Altezza 6 ft 3 in (191 cm)
Peso 260 lbs (120 kg)
Nato 28 marzo 1958
Robbinsdale, Minnesota
Morto 10 febbraio 2003 (44 anni)
Tampa, Florida
Residenza
Provenienza Robbinsdale, Minnesota
Allenato da Verne Gagne
Larry Hennig
Stu Hart
Debutto 1980
Ritiro

Curtis Michael Hennig (28 marzo 1958 - 10 febbraio 2003), conosciuto come Curt Hennig o Mr. Perfect, è stato un wrestler statunitense. Nel corso della sua carriera ha lottato nella World Wrestling Federation (WWF), nella World Championship Wrestling (WCW) e nella American Wrestling Association (AWA).

Hennig è una volta World Champion avendo conquistato l'AWA World Heavyweight Championship. Nel corso della sua carriera ha vinto per due volte il WWF Intercontinental Championship, una volta il WCW United States Heavyweight Championship e una volta i WCW World Tag Team Championship. E' stato introdotto nella WWE Hall of Fame nel 2007. Hennig è il padre di Joe Hennig, attuale lottatore della WWE conosciuto come Michael McGillicutty.

Carriera nel wrestling

Gli esordi e American Wrestling Association (1979-1988)

Figlio della leggenda del wrestling Larry “The Axe” Hennig, inizia la sua carriera nel 1979 nella federazione di suo padre, la American Wrestling Association, debuttando con il ringname “Cool” Curt Hennig. In poco tempo diventa una delle top star della federazione, conquistando insieme a Scott Hall gli AWA World Tag Team Championship contro Jimmy Garvin e Steve Regal il 18 gennaio 1986. In seguito, riprende la sua carriera da singolo, conquistando l'AWA World Heavyweight Championship sconfiggendo Nick Bockwinkel il 2 maggio 1987. Hennig, insieme a suo padre, comincia un feud con Greg Gagne e suo padre Verne Gagne. Comincia ad essere accompagnato al ring da Madusa Miceli. Hennig perde il titolo contro Jerry Lawler il 9 maggio 1988. Come molti altri prima di lui, lascia la AWA firmando un contratto con la World Wrestling Federation.

World Wrestling Federation (1988-1996)

Nel 1988, firma un contratto con la World Wrestling Federation, debuttando con la gimmick di Mr. Perfect, un heel arrogante che sostiene di essere in grado di fare cose difficili perfettamente. Perfect rimane imbattuto per circa un anno, sconfiggendo avversari del calibro di The Blue Blazer, Red Rooster e Jimmy Snuka. Nel 1989, Perfect comincia ad essere accompagnato da Lanny Poffo, che ha da poco turnato heel e cambiato nome in The Genius, uno studioso arrogante. Alla Royal Rumble 1990, nel Royal Rumble Match, Perfect viene eliminato per ultimo da Hulk Hogan. La prima sconfitta in un match uno contro uno avviene a WrestleMania VI, dove perde contro Brutus Beefcake.

Intercontinental Champion (1990-1991)

Perfect assume Bobby Heenan come manager, vincendo il vacante WWF Intercontinental Championship contro Tito Santana nella finale di un torneo per la riassegnazione il 23 aprile. A SummerSlam 1990, perde il titolo contro The Texas Tornado. Perfect conquista per la seconda volta il WWF Intercontinental Championship il 19 novembre grazie all'aiuto di Ted DiBiase. A WrestleMania VII, mantiene il titolo per squalifica contro Big Bossman. A SummerSlam 1991, perde la cintura contro Bret Hart. In realtà, Perfect si è infortunato, passando un anno e mezzo a recuperare.

Ritorno e vari feuds (1992-1994)

Durante questo periodo, Perfect diventa commentatore e consulente legale di Ric Flair. Verso la fine del 1992, Perfect ha un litigio con Flair e Bobby Heenan. Perfect torna sul ring a Survivor Series 1992, dove insieme a Randy Savage, sconfigge Ric Flair e Razor Ramon per squalifica. Perfect partecipa alla Royal Rumble 1993, dove non riesce a vincere l'omonimo match. Il Raw successivo, Perfect sconfigge Ric Flair in un “Loser Leaves WWF” Match. Comincia un feud con Lex Luger alla Royal Rumble 1993, dove Bobby Heenan dice che Luger è la perfezione, non Mr. Perfect. Tutto questo porta ad un match a WrestleMania IX dove Luger lo sconfigge, ma Perfect ha entrambi i piedi sulle corde. Dopo il match, insegue Luger nel backstage ma viene aggredito da Shawn Michaels. A SummerSlam 1993, non riesce a conquistare il WWF Intercontinental Championship contro Shawn Michaels a causa dell'interferenza di Diesel. Hennig partecipa al torneo King of the Ring 1993, perdendo in semifinale contro Bret Hart. Doveva partecipare a Survivor Series 1993, ma il suo problema alla schiena si ripresenta, con il suo posto che viene preso da Randy Savage. A WrestleMania X, Perfect fa da Special Guest Referee nel match tra Lex Luger e Yozozuna valido per il WWF Championship. Perfect squalifica Luger per avergli messo le mani addosso. I piani erano quelli di far iniziare un feud tra Luger e Perfect, ma il riacutizzarsi dei problemi alla schiena lo impediscono. Lascia la federazione nella primavera del 1994.

Secondo ritorno (1995-1996)

Torna come color commentator a Survior Series 1995. Il lunedì successivo, Perfect diventa color commentator ufficiale al posto di Jerry Lawler, commentando Royal Rumble 1996 e SummerSlam 1996 insieme a Vince McMahon e Jim Ross. Perfect fa ancora una volta lo Special Guest Referee a King of the Ring 1996 in un match tra Shawn Michaels e The British Bulldog valido per il WWF Championship. Perfect doveva ritornare sul ring nell'ottobre 1996 in un match contro Hunter Hearst Helmsley, ma viene attaccato da costui prima del match, lasciandolo ferito e non in grado di competere. Perfect turna heel quando aiuta Helmsley a vincere il WWF Intercontinental Championship contro Marc Mero. Hennig diventa manager di Helmsley, portando con sé anche delle ragazze. L'ultima apparizione in WWF di Perfect si ha appena prima di Survivor Series 1996.